Per la prima volta a Messina, abbiamo l’onore di annunciare uno dei principali ospiti di questa Terza Edizione: Marco Burberi.

Marco Burberi, meglio conosciuto come Folletto Burbero, è uno Youtuber Toscano che, tramite la sua comicità irriverente, parodizza le principali “problematiche” della società moderna. Su YouTube dal 2009, sul suo canale si possono trovare video di tutti i tipi, dai Vlog come “Scusate lo sfogo” a canzoni parodia come “Incisa la canzone” o “Sheets on my bed”.

Di certo il format che l’ha reso noto ai più è proprio quello del Folletto Burbero, dissacrante parodia di programmi per bambini come L’albero azzurro o la Melevisione, che tiene lo spettatore incollato allo schermo dal primo all’ultimo minuto.

Fondatore del movimento artistico dell’Amarismo, presto debuttarà su alcuni palchi con lo spettacolo “Marco Burberi amarezza show”.

Vi invitiamo a leggere la sua biografia nella sezione ospiti.


Roberto Laganà Vinci

Collezionista. Da sempre appassionato di arte, nutre un amore folle per tutto ciò che riguarda Batman.

0 commenti su “Il Folletto Burbero per la prima volta a Messina!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Youtube

Il MessinaCon si appassiona alle Sneakers

Ognuno ha le sue passioni, Roberto Scamporrino ha le sue, forse una di queste potrebbe essere definita particolare ed è proprio questa sua particolarità a renderla unica e speciale. Quella di Roberto è la passione ...

Youtube

Questo è Nerd Attack!

Ad ampliare l’area YouTube quest’anno ci saranno anche i Nerd Attack, tre ragazzi attivi nel mondo nerd che portano avanti il loro progetto attraverso la stazione radio trapanese Radio102, YouTube e il sito www.nerdattack.it. Per ...

Videogames

Dadobax porta il suo mondo al MessinaCon!

Corrado Cozza a.k.a. Dadobax, videogiocatore accanito, condivide questa passione tramite il suo canale YouTube. Il canale, caratterizzato da rubriche di approfondimento del mondo dei videogiochi, cerca di evidenziare le potenzialità emotive del mezzo videoludico. Vi ...